Get Adobe Flash player

CONCORSO ENOLOGICO. I VINCITORI

Quarantanove le aziende agricole che hanno partecipato al 5° concorso enologico  “Palio del Chiaretto promosso dal Comune di Bardolino, riconosciuto dalla Comunità Europea e autorizzato dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Nelle settimane scorse è avvenuta la raccolta dei campioni di vino dalla singole aziende, la degustazione da parte di una giuria d’esperti e la votazione dei migliori vino Chiaretto. Una lunga operazione certificata dal responsabile tecnico dell’apposita commissione: l’enologo Giulio Liut.

“Il 2014 è stata un’annata interessante per il Bardolino Chiaretto”, ha dichiarato Liut nel corso della conferenza stampa di presentazione del Palio del Chiaretto che si svolgerà dal 5 al 7 giugno a Bardolino. E proprio domenica 7 giugno, alle ore 18,30, si svolgeranno nel Parco di Villa Carrara Bottagisio le premiazioni ufficiali del concorso enologico.

Di seguito i vincitori dell’edizione 2015 suddivisi per categorie. SPUMANTE: Azienda Agricola “Le Vai” di Ceradini Massimo; Enoitalia spa, Il Pignetto, Azienda Agricola Villa Medici di Caprara, Azienda Agricola Costadoro. CHIARETTO DOC: Azienda Agricola Garda Natura, Azienda Agricola Tamburino sardo, Casa Vitivinicola Tinazzi, Società Agricola Vitivinicola Gasparini, Il Pignetto, Società agricola Faccioli Enzo, Azienda Agricola Bettili Cristiana, Azienda Agricola Villa Medici di Caprara, Azienda Agricola Le Muraglie. CHIARETTO CLASSICO DOC. Cantina fratelli Zeni srl, Azienda Agricola Righetti Enzo, Azienda Agricola Raval, GIV Cantine Lamberti, Azienda agricola Bigagnoli, Guerrieri Rizzardi, Società Agricola Monteci, Ca’ dei colli, Azienda Agricola Corradini Renato, Azienda Vinicola Valetti Luigi, Azienda Agricola Costadoro, Azienda Agricola Canella, Azienda Agricola Girardelli Susanna ed Eugenio.

PALIO DEL CHIARETTO 2015

Si svolgerà dal 5 al 7 giugno il “Palio del Chiaretto”, la festa in “rosa di Bardolino. Per tre giorni il lungolago di Bardolino mette in mostra le eccellenze del territorio con diciotto stand espressione delle cantine agricole del paese. Tra loro il punto gastronomico dell’Associazione Amo Baldo-Garda con un menù che varia dalle pennette alla gardesana ai rigatoni caciotta e pepe, dal persico di lago e pan brustolà al crostone vegetariano, per finire con polenta e formaggio del Baldo. Non mancherà lo stand della “De Gustibus”, associazione che riunisce i ristoratori e i bar di Bardolino, dove sarà possibile degustare il Chiarè e acquistare il bicchiere celebrativo del Palio (costo 2,50 euro). Il via ufficiale alla manifestazione è fissato per venerdì 5 giugno alle ore 18 con ritrovo sotto l’immenso arco della Festa, naturale porta d’ingresso all’evento, anche se poi gli stand saranno aperti già dalle 11 di mattina con chiusura, in tutti i tre giorni, a mezzanotte. Ad impreziosire la manifestazione numerosi intrattenimenti musicali, la gara internazionale dei Dragon Boat, le proiezioni multimediali, lo spettacolo pirotecnico, le premiazioni del miglior Chiaretto Doc, Classico Doc e Spumante Doc, e l’incoronazione degli ambasciatori del vino Chiaretto: il fotografo Oliviero Toscani, il professore Giuseppe Ferrari e il dottor Giuseppe Lorenzini, già presidente della Federalberghi Garda-Veneto. Nello specifico venerdì 5 giugno sarà possibile assistere, dalle 21 alle 24, alla proiezione tridimensionale dell’artista Ben Peretti sulla facciata della Villa delle Rose mentre alle 20,30 inizierà lo spettacolo musicale con “Dino e i Romantici” (Porto di Bardolino). A Villa Carrara Bottagisio grande manifestazione “We love funivia” con stand attività sportive e ricreative. Il live concert della band Eiffel 65 rappresenta il cuore della serata, dopo il Dj Set By Marco Galletti e voice Fabio Cooter e con l’animazione delle ragazze della discoteca Hollywood Dance Club di Bardolino. Sabato 6 giugno  (11,30-15,30- 17,30)  esibizione “Musici e sbandieratori” della contrada Borgo San Giovanni di Ferrara, concerto con gli “Effetti Collaterali” (21,30) e, a partire dalle 18,30,  il “Palio dei Dragon Boat”: imbarcazioni lunghe 12,66 metri e larghe 1,06 con la testa e la coda a forma di dragone, che si confronteranno nelle acque del Garda sulla distanza dei 200 metri. Sempre sabato raduno “Vespa nel Chiaretto” (ore 14). Domenica 7 giugno ancora Palio dei Dragon Boat ma sulla distanza dei mille metri (ore 10,30), raduno Vespa (ore 13), e nel pomeriggio sfilata delle Confraternite del Bardolino e nomina degli ambasciatori (18,15) con partenza da Piazza Matteotti e arrivo a Villa Carrara Bottagisio. Nello stesso contesto verranno premiati i migliori vini Chiaretto Bardolino classico Doc del quinto concorso promosso dal Comune di Bardolino. Alle ore 20 al Porto di Bardolino intrattenimento musicale con “Enrico Peduzzi” mentre alle ore 21, a Parco Villa Carrara, si esibiranno “I Princes”. A chiudere il Palio del Chiaretto lo spettacolo pirotecnico sull’acqua (ore 23). Non mancheranno, nei giorni della festa, gli artigiani creativi, il mercato della gastronomia e dell’artigianato  mentre Piazza del Porto sarà allestita con gli stand dei musei del Vino e dell’Olio, e dei vini premiati. Presente anche il motorhome Melegatti e l’esposizione “Arredamenti Dalle Vedove”. Da segnalare inoltre il concorso fotografico “Scatta il Palio” aperto a tutti. Per partecipare basta inviare la foto all’ufficio stampa del Comune di Bardolino ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )  entro il 30 giugno 2015. Il vincitore sarà premiato con sessanta bottiglie di vino Chiaretto Bardolino.

Da sinistra: Fabio Pasqualini, consigliere comunale, Ferdinando Morando, presidente "Bardolino Top", Giulio Liut, enologo, Marco Galetti, Funivia di Malcesine 

GIOCABIMBI

Per due giorni, da sabato 23 a domenica 24 maggio, Parco Villa Carrara Bottagisio diventerà un’area interamente dedicata alle attività dei bambini che avranno l’opportunità di partecipare a tanti giochi, scivolare sui gonfiabili e vendere i propri giocattoli. La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Bardolino Top e patrocinata dal Comune di Bardolino, è giunta alla terza edizione e si avvale della  collaborazione dei Volontari della Croce Rossa e dell’Avis Comunale.

Il programma prevede sabato la visita guidata al museo Sisan, per bambini dai 6 ai13 anni con iscrizione obbligatoria, con partenza da Piazza del Porto di Bardolino (ore 14,30) a bordo del trenino.

Domenica s’inizia con svuotiamo la soffitta (10,30-18,30 iscrizione obbligatoria), il mercatino dei bambini dai 6 agli 11 anni. In contemporanea si svolgerà l’educazione stradale su Go-Kart a pedali con la collaborazione dell Polizia locale (11-12,30). Sarà possibile divertirsi con i giochi gonfiabili  (11-19 ingresso gratuito) e i volontari della Croce Rossa e Avis Bardolino (11 -19), che proporranno trucca bimbi e palloncini, giochi e laboratori interattivi sui temi della Croce Rossa Italiana, visita guidata dell’ambulanza e all’idroambulanza. Non mancheranno le dimostrazioni delle manovre di disostruzione pediatrica e di rianimazione cardio-polmonare e simulazione di Primo Soccorso.

Nel pomeriggio, sempre di domenica 24 maggio, l’arrivo del  Ludobus (15 -18 ingresso libero): un bus carico di giochi originali.

I VINCITORI DEL CONCORSO "CITTA' DI BARDOLINO"

Va in archivio con un buon risultato di pubblico e d’iscritti il nono concorso nazionale per giovani musicisti “Città di Bardolino”. Cento quaranta studenti provenienti da varie regioni italiane si sono confrontati nel pianoforte, violino, violoncello, viola, chitarra, flauto traverso e fisarmonica. Alla sera, dopo aver sostenuto le audizioni pomeridiane, si sono esibiti per il pubblico con ingresso libero. La manifestazione è dedicata alla memoria del maestro polacco Jan Langosz, direttore d’orchestra e autore di canzoni di successo. Fu proprio Langosz nel 1987 ad organizzare la prima edizione del Festival internazionale "Città di Bardolino. Dopo un lungo oblio il concorso è stato ripreso, nove ani fa, dal musicista toscano Giuseppe Fricelli, a lungo docente di pianoforte al conservatorio Dall’Abaco di Verona. Fricelli è tra l’altro autore di un cd di favole. I concorrenti in gara, la maggior parte giovanissimi, sono stati giudicati da una commissione del calibro nazionale. Di seguito l’elenco dei premiati: Federico Allegro (oboe); Chiara Borghese, Flore Javet, Zuzanna Chdzinska, Luca Kaufman e Arthur Traelnes al violino; Jasmine Della Valle (flauto); Chiara Ceccherini, Simone Rampado e Lorenzo Precotto al pianoforte; Scuola media di Lazise categoria orchestra; Elia Ziviani e Andrea Mario Bissoli al clarinetto; Gaia Pegorari, Niccolò Sala e Giovanni Lenardon alla chitarra; Davide Prevedelli (prime noti);Augusto Cucurali (tromba); Anna Matteazzi e Francesca Targa al flauto; Giorgio Battaini (Fisarmonica), Stefano Borghi (clarinetto); Francesca Turco e David  Zanchettin al pianoforte;  Andrea Locatelli (violoncello), Caterina Franconi (flauto); Simur Ghiotto, Camilla Guerra, Niccolò Vascoretto, Redi Volpato, Sara Ugolini Pini, e Lorenzo D’Elia al violino; Lucia Maria Palombo (corno), Augusto Palombo (fagotto); Gualberto Battisti, Anna Modenini, Sofia Mangia, Matteo Fabro, Federica Avena, Cecilia Bianchi, Niccolò Rossi, Luca Gioli, Giovanni Bertolazzi, e Marco Tariello (pianoforte); Nicola Dalla Valle (fisarmonica); Orchestra “Le Semicrome”, Quartetto di sax.

 

CONCORSO MUSICALE

Si svolgerà da giovedì 7 a domenica 10 maggio, nell’ex chiesa della Disciplina di Borgo Garibaldi, il nono concorso nazionale per giovani musicisti “Città di Bardolino”. Cento quaranta studenti provenienti da varie regioni italiane si confronteranno nel pianoforte, violino, violoncello, viola, chitarra, flauto traverso e fisarmonica. Alla sera (ore 21), dopo aver sostenuto le audizioni pomeridiane, si esibiranno per il pubblico con ingresso libero. La manifestazione è dedicata alla memoria del maestro polacco Jan Langosz, direttore d’orchestra e autore di canzoni di successo. Fu proprio Langosz nel 1987 ad organizzare la prima edizione del Festival internazionale "Città di Bardolino. Dopo un lungo oblio il concorso è stato ripreso, nove ani fa, dal musicista toscano Giuseppe Fricelli, a lungo docente di pianoforte al conservatorio Dall’Abaco di Verona . Fricelli è tra l’altro autore di un cd di favole. “Abbiamo musicisti provenienti anche dalla Svizzera, Germania e Giappone”, ricorda con orgoglio Fricelli che si avvale nell’organizzazione della Fondazione Bardolino Top. I concorrenti gara, la maggior parte giovanissimi, saranno giudicati da una commissione del calibro nazionale.

Altri articoli...